A.S.A. Ausiliario Socio Assistenziale
Torna alla home
Stampa la scheda corso
A.S.A. Ausiliario Socio Assistenziale
L ASA è un operatore di interesse socio-assistenziale che svolge attività di assistenza indirizzate a mantenere e recuperare il benessere psico-fisico della persona.
CARATTERISTICHE DEL CORSO PROGRAMMA DEL CORSO PREZZI E FINANZIAMENTI
Programma didattico:
Aspetti psicorelazionali


  • La psicologia e la differenza tra psicologia e psichiatria


  • I «pilastri» della relazione di aiuto: emozioni e comunicazione il corso


  • La relazione di aiuto


  • La relazione di aiuto nei vari ambiti di lavoro


  • L’utenza di riferimento


  • L’elaborazione del lutto


  • Stress e burnout


  • Frustrazione, ansia e stress e strategie di coping


  • La gestione della sessualità


  • Disabilità e handicap


  • I disturbi psicologici nell’infanzia e nell’ adolescenza


  • Le psicopatologie negli adulti


  • Disturbi psicotici


  • L’organizzazione dei servizi psichiatrici


  • Le tossicodipendenze: per ogni patologia verranno riferiti brevi cenni farmacologici e come modificare la comunicazione in base alla problematica


  • Il malato di AIDS: in modo specifico la comunicazione da usare


  • Il malato terminale: in modo specifico la comunicazione da usare e il comportamento più consono che deve adottare l’OSS


  • Parte pratica: verranno discussi i casi clinici inerenti le diverse tipologie trattate alla luce della relazione di aiuto

Introduzione all’assistenza


  • Definizione di assistenza


  • Scale di valutazione dell’autonomia: Barthel, ADL, IADL


  • La registrazione dei dati in documenti: consegne, schede


  • Conoscenza della documentazione sanitaria


  • Il ricovero e l’accoglienza in reparto

Introduzione all’assistenza pratica


  • Visione della documentazione sanitaria e conoscenza delle schede pertinenti le competenze dell’ASA


  • Rifacimento del letto vuoto e del letto occupato

Assistenza di base


  • Bisogno di riposo: preparazione dell’ambiente, del letto e della persona


  • Bisogno di movimento: assistenza durante la deambulazione, verifica dell’andatura, dell’equilibrio, delle calzature indossate, della sicurezza dell’ambiente.


  • Fattori di rischio di caduta: interventi sulla persona e sull’ambiente


  • Assistenza alla persona allettata


  • Assistenza durante i pasti.


  • Cenni sulla nutrizione enterale:alimentazione tramite SNG e PEG


  • Bisogno di eliminazione urinaria: caratteristiche delle urine e relative alterazioni


  • Bisogno di eliminazione intestinale: caratteristiche e relative alterazioni delle deiezioni, monitoraggio dell’alvo


  • Interventi di assistenza indiretta e diretta in presenza di patologie cardiocircolatorie, respiratorie e alterazioni della termoregolazione


  • Riconoscimento di segni e sintomi correlati a un aggravamento


  • Il numero unico dell’emergenza (NUE)

Assistenza di base pratica


  • Assistenza a persona allettata: mobilizzazione di persona con catetere vescicale, SNG e altri dispositivi medici.


  • Come imboccare una persona; conoscenza di manovre di disostruzione delle vie aeree (colpi interscapolari, manovra di Heimlich)


  • Ausili per l’eliminazione e loro utilizzo


  • Visione di sonde naso-gastriche, sonde per gastrostomia, sacche di raccolta per enterostomie; competenze dell’ASA in relazione a questi dispositivi


  • Visione di cateteri vescicali e sacche di raccolta.


  • Conoscenza della corretta gestione dei circuiti, dello svuotamento delle sacche di raccolta, delle procedure di assistenza a persona con catetere vescicale a permanenza

Dietetica ed Igiene Alimentare


  • Dietetica


  • Igiene Alimentare

Etica


  • • Definizione di Etica, morale e bioetica


  • • Comitati etici e il Comitato Nazionale di Bioetica


  • • Il concetto di salute


  • • Diritti dell’uomo e del malato: conferenza Alma Ata 1978; Carta di Ottawa 1996


  • • Dichiarazione Sanità mondiale 1998


  • • Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo


  • • Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea


  • • Carta Europea dei Diritti del Malato


  • • Deontologia Ed Etica Professionale


  • • Il codice deontologico e analisi dei codici deontologici dell’infermiere e del medico


  • • I principi etici


  • • Il percorso per operare scelte etiche


  • • Il problem solving


  • • Il consenso informato


  • • Il segreto professionale


  • • La contenzione

Igiene Ambientale e domestica


  • Definizione di igiene e salute


  • Definizione di prevenzione primaria, secondaria e terziaria.


  • Definizione di microclima: fattori che influenzano e modalità di controllo del microclima (fattori di viziatura e di inquinamento degli ambienti)


  • Definizione di microbiologia


  • Definizione di malattia infettiva


  • Profilassi delle infezioni correlate all’assistenza


  • I dispositivi di protezione individuale; l’uso dei guanti


  • I diversi tipi di lavaggio delle mani


  • Concetti di sanificazione, sanitizzazione, disinfezione e sterilizzazione


  • Definizione di disinfettante, antisettico, detergente e modalità per il corretto uso e conservazione dei disinfettanti


  • Fasi di preparazione del materiale da sterilizzare e mezzi


  • Classificazione dei rifiuti e dei rifiuti sanitari


  • Unita’ di degenza


  • Gli incidenti domestici


  • Ruolo dell’operatore negli incidenti domestici: Il numero telefonico del servizio territoriale di Urgenza/Emergenza e i comportamenti da adottare.

Igiene Ambientale pratica


  • Rifacimento letto libero


  • Rifacimento letto occupato ( con pazienti con sintomatologia e problematiche medico - chirurgiche)


  • Lavaggio sociale e antisettico delle mani

Igiene Personale


  • Definizione e finalità dell’igiene


  • L’apparato tegumentario e le sue funzioni: cute, mucose e annessi cutanei


  • Osservazione di alterazioni delle caratteristiche della cute: colore, tensione, idratazione, percezione sensoriale, temperatura locale, integrità


  • Introduzione alle cure igieniche come bisogno assistenziale


  • Obiettivi delle cure igieniche e valutazione della persona: età, particolari bisogni individuali, grado di autonomia


  • Il carrello per le cure igieniche: materiali, ausili, prodotti


  • Gli ambienti per le cure igieniche: la stanza di degenza, il bagno e la doccia, il bagno assistito


  • Le cure igieniche parziali, procedure descrittive nei vari distretti corporei


  • L’abbigliamento e la cura dell’aspetto


  • La vestizione di persone con particolari disabilità


  • Le lesioni da pressione


  • Interventi di prevenzione


  • Lo stadio terminale, assistenza alla persona morente


  • La cura della salma: cure igieniche, rimozione presidi, vestizione, rispetto della privacy

Igiene Personale Pratica


  • Interventi di igiene sui vari distretti corporei: conoscenza delle procedure e dei materiali e loro utilizzo.


  • Igiene della persona allettata e cambio della biancheria del letto


  • Sequenza degli interventi nelle cure igieniche totali


  • Igiene in presenza di dispositivi medici (cateteri, sonde, canule)

Informatica


  • Introduzione e gestione piattaforma

Legislazione e Diritto del lavoro


  • Art. 32 costituzione


  • L. 833/1978 S.S.N.


  • D.lgs. 502/1992 riforma


  • D.lgs. 229/1992 riforma ter


  • Gli strumenti di programmazione della Sanità


  • LEA


  • Servizio socio-sanitario lombardo legge Maroni


  • Organizzazione Socio-sanitaria


  • ASL-ATS-ASST-AO


  • Lo stato sociale Walfare


  • Terzo settore


  • L.194/78 I.V.G.


  • L 180/78 TSO


  • L 104/92


  • L. 328/2000


  • Cure palliative e cura del dolore


  • Diritto del Lavoro


  • Nozioni, fonti ed evoluzione del diritto del Lavoro


  • Contratti di avoro


  • Lavoro subordinato


  • Luoghi di lavoro


  • Prestazioni corrispettive e lavoro


  • Poteri o obblighi del datore di lavoro


  • Retribuzione


  • Legge Fornero e Jobs Act


  • Risoluzione del contratto di lavoro, Licenziamento giusta causa e giustificato motivo, disciplina tutela e procedura

Modulo Sociale e Sanitario


  • Profilo dell’OSS/ASA e delibera istitutiva della figura


  • La figura professionale


  • La rete dei servizi: modalità di accesso alle strutture(come si fa la richiesta di accesso, a chi devo rivolgermi)


  • La rete dei servizi formale e informale


  • Il caregiver


  • Prestazioni amministrative, organizzative e assistenziali


  • Il ruolo del comune come erogatore di servizi sociali


  • Vuocher e Buoni


  • Il PAI


  • Il PEI


  • Le dimissioni protette

Psicologia Generale


  • La storia della psicologia (brevi accenni: strutturalismo, ps. della Gestalt, psicoanalisi, ps.del comportamento, cognitivismo, sistemici)


  • Processi mentali cognitivi


  • Processi dinamici: Bisogno motivazione, emozione, affetto


  • Empatia


  • La personalità


  • Discriminazione e pregiudizio


  • La comunicazione e i suoi aspetti


  • Il gruppo e i suoi bisogni


  • Le dimensioni del gruppo


  • Il senso di appartenenza


  • Il gruppo di lavoro: attività, esigenze, obiettivi, metodo, Leadership

Mobilizzazione del paziente


  • La riabilitazione


  • Cenni di anatomia e fisiologia


  • Kinesiologia ed ergonomia


  • La sindrome da immobilizzazione e le sue conseguenze


  • Assistenza al paziente (nursing and handling)


  • Quadri patologici di maggior interesse


  • La respirazione

Mobilizzazione pratica


  • Gestione delle diverse tipologie di paziente

Prevenzione posturale


  • Principi di rieducazione posturale


  • Esercizi per la prevenzione dei disturbi posturali e professionali


  • Approfondimento delle patologie precedentemente trattate

Sicurezza e Privacy


  • Legislazione storica


  • Art. 2087 c.c.


  • Legge di riferimento in tema di sicurezza (D.Lgs. 81/2008)


  • I soggetti della sicurezza: lavoratore, datore di lavoro, dirigente, preposto, RSPP, MC, RLS


  • Il DVR


  • La riunione periodica


  • Concetti di prevenzione, protezione, rischio e danno


  • Infortunio, malattia professionale


  • I luoghi di lavoro


  • Le attrezzature


  • I DPI e i dispositivi di protezione collettiva


  • Segnaletica di sicurezza


  • Rischi: biologico, chimico, da movimentazione di carichi, elettrico, stress correlato


  • Gestione emergenze (incendio e primo soccorso)


  • La privacy

Rielaborazione del tirocinio


  • Confronto sulle esperienze di tirocinio svolte durante il corso


  • Ripasso ed approfondimenti mirati delle principali materie presentate durante il corso


  • Indicazioni per la preparazione della tesina


  • Lavoro di gruppo riguardante “i casi”

Data di partenza:
21-11-2022
Durata:
800 ore (450 ore teoria + 350 ore tirocinio)
Orari:
09.00-13.00
Sede:
Como, Via Belvedere 45 (visualizza la mappa)
Struttura del corso:
Lezioni in aula:

Tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, da novembre 2022 a novembre 2023 dalle ore 09.00 alle ore 13.00.

Per agevolare l’ingresso al percorso di studio, nel periodo di novembre/dicembre 2022 si terranno solo 2/3 lezioni a settimana.

Tirocinio

Durante il corso verranno svolti 2 tirocini formativi negli orari e secondo i turni assegnati dalle strutture ospitanti

Esame finale:

L'esame finale verrà sostenuto indicativamente ad Dicembre 2023 in presenza di una commissione nominata da Regione Lombardia
Ulteriori approfondimenti:
Frequenza: 90% frequenza obbligatoria

Certificazione finale:
Attestato di qualifica professionale valido ai fini di Legge rilasciato da Regione Lombardia

Competenze tecniche e relazionali

  • Assistenza diretta alla persona
  • Aiuto nella vita di relazione
  • Igiene e cura dell’ambiente
  • Igiene e pulizia personale
  • Preparazione dei pasti e aiuto nelle funzioni di alimentazione
  • Prestazioni igienico
  • sanitaria di semplice attuazione, non infermieristiche e non specialistiche
  • Svolgimento di piccole commissioni e semplici pratiche burocratiche
  • Gestione delle relazioni con i servizi pubblici, con la rete dei rapporti informali, con il territorio
  • Comunicazione delle informazioni relative alle problematiche e richieste sollevate dall’utenza e/o dalle loro famiglie
Requisiti di accesso:
  • Aver compiuto il 18° anno di età.
  • Diploma di scuola media inferiore.
 
Prezzo del corso:
2.000 € *  
Early booking:

* 1.650 € anziché 2.000 €

* Possibilità di rateizzazione senza interessi




Programma didattico:
Aspetti psicorelazionali


  • La psicologia e la differenza tra psicologia e psichiatria


  • I «pilastri» della relazione di aiuto: emozioni e comunicazione il corso


  • La relazione di aiuto


  • La relazione di aiuto nei vari ambiti di lavoro


  • L’utenza di riferimento


  • L’elaborazione del lutto


  • Stress e burnout


  • Frustrazione, ansia e stress e strategie di coping


  • La gestione della sessualità


  • Disabilità e handicap


  • I disturbi psicologici nell’infanzia e nell’ adolescenza


  • Le psicopatologie negli adulti


  • Disturbi psicotici


  • L’organizzazione dei servizi psichiatrici


  • Le tossicodipendenze: per ogni patologia verranno riferiti brevi cenni farmacologici e come modificare la comunicazione in base alla problematica


  • Il malato di AIDS: in modo specifico la comunicazione da usare


  • Il malato terminale: in modo specifico la comunicazione da usare e il comportamento più consono che deve adottare l’OSS


  • Parte pratica: verranno discussi i casi clinici inerenti le diverse tipologie trattate alla luce della relazione di aiuto

Introduzione all’assistenza


  • Definizione di assistenza


  • Scale di valutazione dell’autonomia: Barthel, ADL, IADL


  • La registrazione dei dati in documenti: consegne, schede


  • Conoscenza della documentazione sanitaria


  • Il ricovero e l’accoglienza in reparto

Introduzione all’assistenza pratica


  • Visione della documentazione sanitaria e conoscenza delle schede pertinenti le competenze dell’ASA


  • Rifacimento del letto vuoto e del letto occupato

Assistenza di base


  • Bisogno di riposo: preparazione dell’ambiente, del letto e della persona


  • Bisogno di movimento: assistenza durante la deambulazione, verifica dell’andatura, dell’equilibrio, delle calzature indossate, della sicurezza dell’ambiente.


  • Fattori di rischio di caduta: interventi sulla persona e sull’ambiente


  • Assistenza alla persona allettata


  • Assistenza durante i pasti.


  • Cenni sulla nutrizione enterale:alimentazione tramite SNG e PEG


  • Bisogno di eliminazione urinaria: caratteristiche delle urine e relative alterazioni


  • Bisogno di eliminazione intestinale: caratteristiche e relative alterazioni delle deiezioni, monitoraggio dell’alvo


  • Interventi di assistenza indiretta e diretta in presenza di patologie cardiocircolatorie, respiratorie e alterazioni della termoregolazione


  • Riconoscimento di segni e sintomi correlati a un aggravamento


  • Il numero unico dell’emergenza (NUE)

Assistenza di base pratica


  • Assistenza a persona allettata: mobilizzazione di persona con catetere vescicale, SNG e altri dispositivi medici.


  • Come imboccare una persona; conoscenza di manovre di disostruzione delle vie aeree (colpi interscapolari, manovra di Heimlich)


  • Ausili per l’eliminazione e loro utilizzo


  • Visione di sonde naso-gastriche, sonde per gastrostomia, sacche di raccolta per enterostomie; competenze dell’ASA in relazione a questi dispositivi


  • Visione di cateteri vescicali e sacche di raccolta.


  • Conoscenza della corretta gestione dei circuiti, dello svuotamento delle sacche di raccolta, delle procedure di assistenza a persona con catetere vescicale a permanenza

Dietetica ed Igiene Alimentare


  • Dietetica


  • Igiene Alimentare

Etica


  • • Definizione di Etica, morale e bioetica


  • • Comitati etici e il Comitato Nazionale di Bioetica


  • • Il concetto di salute


  • • Diritti dell’uomo e del malato: conferenza Alma Ata 1978; Carta di Ottawa 1996


  • • Dichiarazione Sanità mondiale 1998


  • • Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo


  • • Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea


  • • Carta Europea dei Diritti del Malato


  • • Deontologia Ed Etica Professionale


  • • Il codice deontologico e analisi dei codici deontologici dell’infermiere e del medico


  • • I principi etici


  • • Il percorso per operare scelte etiche


  • • Il problem solving


  • • Il consenso informato


  • • Il segreto professionale


  • • La contenzione

Igiene Ambientale e domestica


  • Definizione di igiene e salute


  • Definizione di prevenzione primaria, secondaria e terziaria.


  • Definizione di microclima: fattori che influenzano e modalità di controllo del microclima (fattori di viziatura e di inquinamento degli ambienti)


  • Definizione di microbiologia


  • Definizione di malattia infettiva


  • Profilassi delle infezioni correlate all’assistenza


  • I dispositivi di protezione individuale; l’uso dei guanti


  • I diversi tipi di lavaggio delle mani


  • Concetti di sanificazione, sanitizzazione, disinfezione e sterilizzazione


  • Definizione di disinfettante, antisettico, detergente e modalità per il corretto uso e conservazione dei disinfettanti


  • Fasi di preparazione del materiale da sterilizzare e mezzi


  • Classificazione dei rifiuti e dei rifiuti sanitari


  • Unita’ di degenza


  • Gli incidenti domestici


  • Ruolo dell’operatore negli incidenti domestici: Il numero telefonico del servizio territoriale di Urgenza/Emergenza e i comportamenti da adottare.

Igiene Ambientale pratica


  • Rifacimento letto libero


  • Rifacimento letto occupato ( con pazienti con sintomatologia e problematiche medico - chirurgiche)


  • Lavaggio sociale e antisettico delle mani

Igiene Personale


  • Definizione e finalità dell’igiene


  • L’apparato tegumentario e le sue funzioni: cute, mucose e annessi cutanei


  • Osservazione di alterazioni delle caratteristiche della cute: colore, tensione, idratazione, percezione sensoriale, temperatura locale, integrità


  • Introduzione alle cure igieniche come bisogno assistenziale


  • Obiettivi delle cure igieniche e valutazione della persona: età, particolari bisogni individuali, grado di autonomia


  • Il carrello per le cure igieniche: materiali, ausili, prodotti


  • Gli ambienti per le cure igieniche: la stanza di degenza, il bagno e la doccia, il bagno assistito


  • Le cure igieniche parziali, procedure descrittive nei vari distretti corporei


  • L’abbigliamento e la cura dell’aspetto


  • La vestizione di persone con particolari disabilità


  • Le lesioni da pressione


  • Interventi di prevenzione


  • Lo stadio terminale, assistenza alla persona morente


  • La cura della salma: cure igieniche, rimozione presidi, vestizione, rispetto della privacy

Igiene Personale Pratica


  • Interventi di igiene sui vari distretti corporei: conoscenza delle procedure e dei materiali e loro utilizzo.


  • Igiene della persona allettata e cambio della biancheria del letto


  • Sequenza degli interventi nelle cure igieniche totali


  • Igiene in presenza di dispositivi medici (cateteri, sonde, canule)

Informatica


  • Introduzione e gestione piattaforma

Legislazione e Diritto del lavoro


  • Art. 32 costituzione


  • L. 833/1978 S.S.N.


  • D.lgs. 502/1992 riforma


  • D.lgs. 229/1992 riforma ter


  • Gli strumenti di programmazione della Sanità


  • LEA


  • Servizio socio-sanitario lombardo legge Maroni


  • Organizzazione Socio-sanitaria


  • ASL-ATS-ASST-AO


  • Lo stato sociale Walfare


  • Terzo settore


  • L.194/78 I.V.G.


  • L 180/78 TSO


  • L 104/92


  • L. 328/2000


  • Cure palliative e cura del dolore


  • Diritto del Lavoro


  • Nozioni, fonti ed evoluzione del diritto del Lavoro


  • Contratti di avoro


  • Lavoro subordinato


  • Luoghi di lavoro


  • Prestazioni corrispettive e lavoro


  • Poteri o obblighi del datore di lavoro


  • Retribuzione


  • Legge Fornero e Jobs Act


  • Risoluzione del contratto di lavoro, Licenziamento giusta causa e giustificato motivo, disciplina tutela e procedura

Modulo Sociale e Sanitario


  • Profilo dell’OSS/ASA e delibera istitutiva della figura


  • La figura professionale


  • La rete dei servizi: modalità di accesso alle strutture(come si fa la richiesta di accesso, a chi devo rivolgermi)


  • La rete dei servizi formale e informale


  • Il caregiver


  • Prestazioni amministrative, organizzative e assistenziali


  • Il ruolo del comune come erogatore di servizi sociali


  • Vuocher e Buoni


  • Il PAI


  • Il PEI


  • Le dimissioni protette

Psicologia Generale


  • La storia della psicologia (brevi accenni: strutturalismo, ps. della Gestalt, psicoanalisi, ps.del comportamento, cognitivismo, sistemici)


  • Processi mentali cognitivi


  • Processi dinamici: Bisogno motivazione, emozione, affetto


  • Empatia


  • La personalità


  • Discriminazione e pregiudizio


  • La comunicazione e i suoi aspetti


  • Il gruppo e i suoi bisogni


  • Le dimensioni del gruppo


  • Il senso di appartenenza


  • Il gruppo di lavoro: attività, esigenze, obiettivi, metodo, Leadership

Mobilizzazione del paziente


  • La riabilitazione


  • Cenni di anatomia e fisiologia


  • Kinesiologia ed ergonomia


  • La sindrome da immobilizzazione e le sue conseguenze


  • Assistenza al paziente (nursing and handling)


  • Quadri patologici di maggior interesse


  • La respirazione

Mobilizzazione pratica


  • Gestione delle diverse tipologie di paziente

Prevenzione posturale


  • Principi di rieducazione posturale


  • Esercizi per la prevenzione dei disturbi posturali e professionali


  • Approfondimento delle patologie precedentemente trattate

Sicurezza e Privacy


  • Legislazione storica


  • Art. 2087 c.c.


  • Legge di riferimento in tema di sicurezza (D.Lgs. 81/2008)


  • I soggetti della sicurezza: lavoratore, datore di lavoro, dirigente, preposto, RSPP, MC, RLS


  • Il DVR


  • La riunione periodica


  • Concetti di prevenzione, protezione, rischio e danno


  • Infortunio, malattia professionale


  • I luoghi di lavoro


  • Le attrezzature


  • I DPI e i dispositivi di protezione collettiva


  • Segnaletica di sicurezza


  • Rischi: biologico, chimico, da movimentazione di carichi, elettrico, stress correlato


  • Gestione emergenze (incendio e primo soccorso)


  • La privacy

Rielaborazione del tirocinio


  • Confronto sulle esperienze di tirocinio svolte durante il corso


  • Ripasso ed approfondimenti mirati delle principali materie presentate durante il corso


  • Indicazioni per la preparazione della tesina


  • Lavoro di gruppo riguardante “i casi”